Delega di pagamento con i prestiti agevolati: si può? Guida e info utili

Indice dei contenuti

In questa guida parleremo dei prestiti agevolati con delega di pagamento. Si tratta in buona sostanza di prestiti definiti anche con doppia cessione del quinto o con delega di pagamento. Prevedono l’attribuzione di tassi di interesse particolarmente ridotti e in alcuni casi anche del tutto assenti. Chiariamo nello specifico di che cosa si tratta e come si possono ottenere questi finanziamenti.

Prestiti agevolati con delega di pagamento: è possibile?

I prestiti agevolati sono dei prestiti che prevedono delle condizioni particolarmente vantaggiose rispetto a quelle che oggi sono disponibili sul mercato economico. Si tratta di finanziamenti che sono destinati sia alle imprese che anche ai privati. Di solito, a questi prestiti vengono applicati dei tassi di interesse molto contenuti e in alcuni casi anche del tutto assenti. Sono questi quindi gli aspetti principali che rendono questi prestiti particolarmente vantaggiosi, sia per i privati che anche per le imprese.

I finanziamenti agevolati possono essere di varie tipologie, tra cui i finanziamenti a tasso zero, oppure a tasso agevolato, ma anche quelli di tipo finalizzato e non finalizzato. Oggi anche nei finanziamenti agevolati è prevista la possibilità di ottenere una delega di pagamento. Questo significa quindi che oggi si può ottenere una doppia cessione del quinto con l’applicazione di un tasso di interesse agevolato. Questo però è permesso solo ad alcune condizioni e solo se si rispettano determinati requisiti economici.

Come funziona la delega di pagamento sui prestiti agevolati?

La delega di pagamento sui prestiti agevolati permette di venire incontro a tutte le esigenze e alle necessità economiche degli individui per poter godere di una liquidità aggiuntiva. Questa liquidità infatti va ad aggiungersi a quella di un singolo prestito o di una cessione del quinto già richiesta la delega di pagamento. Di solito, viene utilizzata nel momento in cui si supera la soglia di un quinto dello stipendio. In questo modo, si offre quindi soprattutto ai dipendenti statali pubblici la possibilità di ottenere del denaro extra che può essere utile ad esempio per far fronte a delle spese impreviste.

Questi tipi di finanziamenti permettono quindi di ottenere un prestito in modo abbastanza veloce e sicuro, ma soprattutto affidabile. Dimostrando infatti il proprio lavoro come garanzia economica per il rimborso regolare del prestito, si può offrire alla banca una garanzia economica stabile e sicura.

Anche la richiesta di una delega di pagamento per i prestiti agevolati è possibile quindi in modo abbastanza veloce e senza troppi cavilli burocratici. Questi prestiti infatti non prevedono dei tempi di attesa particolarmente lunghi. Inoltre, prevedono l’applicazione di tassi di interesse che sono particolarmente ridotti e convenienti.

Chi può richiedere questi prestiti?

Oggi tutti quelli che lavorano come dipendenti nelle amministrazioni pubbliche e private hanno la possibilità di ottenere dei prestiti, attraverso delle trattenute mensili in busta paga. Si tratta di finanziamenti che possono essere ottenuti grazie ad un accordo che viene stabilito tra la banca o l’istituto di credito che concede il prestito e il proprio datore di lavoro. È una tipologia di finanziamento che può essere richiesta anche direttamente dal lavoratore stesso che ha sottoscritto già in precedenza un altro finanziamento con cessione del quinto del proprio stipendio. In questo modo, le rate mensili di entrambi i finanziamenti richiesti si sommano tra di loro e possono riguardare quindi fino a due quinti del proprio stipendio.

Le trattenute che avvengono direttamente sulla propria busta paga non devono oltrepassare i due quinti dello stipendio totale che si percepisce. Uno dei vantaggi principali di questi finanziamenti riguarda però il fatto che sono per l’appunto dei finanziamenti agevolati. Questo significa che le loro condizioni di rimborso sono particolarmente agevolate. Le banche fissano infatti dei requisiti abbastanza semplici per poter ottenere questi prestiti. Inoltre, i tassi di interesse che vengono applicati su questi finanziamenti non sono particolarmente elevati. Di solito, il Tan può essere anche nullo, mentre il Taeg può essere più o meno elevato a seconda delle soluzioni di finanziamento che si scelgono.

Cosa ci viene richiesto?

I prestiti agevolati con delega di pagamento non sono dei prestiti finalizzati. Questo significa quindi che il lavoratore che richiede questi finanziamenti non ha l’obbligo di motivare la propria richiesta di finanziamento. Non deve quindi specificare le ragioni per cui ha la necessità di ottenere un certo tipo di prestito. Inoltre, non deve presentare un documento che giustifichi la sua spesa. Di solito, per questi finanziamenti non sono richieste nemmeno delle garanzie specifiche. Infatti, è semplicemente il proprio lavoro che funge da garanzia economica per il corretto rimborso delle rate mensili.

Il datore di lavoro garantisce infatti che il pagamento delle rate mensili alla banca o all’istituto di credito che ha concesso il prestito agevolato con delega sia sicuro. La normativa attualmente vigente sulla delega di pagamento per i prestiti agevolati prevede però il fatto di sottoscrivere delle coperture assicurative. Queste coperture hanno lo scopo quindi di tutelare il creditore dall’eventuale cessazione del suo lavoro come dipendente, che può essere determinato da qualsiasi tipo di causa, oppure anche dalla propria morte, prima dell’estinzione del debito.

Quali vantaggi offre la delega di pagamento?

Sono numerosi i vantaggi dei prestiti agevolati con delega di pagamento. C’è da dire che queste due forme di finanziamento in questo caso vengono unite tra di loro, offrendo quindi dei doppi vantaggi. Anzitutto, si tratta di prestiti agevolati. Questo significa quindi che sono dei finanziamenti che offrono delle condizioni di rimborso e di richiesta del prestito molto veloci e agevolate. Inoltre, a questi prestiti sono applicati dei tassi di interesse che spesso sono molto bassi e ridotti.

Rispetto ad altre tipologie di finanziamenti, il tasso di interesse applicato ai prestiti agevolati con delega di pagamento sono dei tassi di interesse fissi, scelti in convenzione con l’INPS. Sono dei tassi a rata mensile costante per tutta la durata del rimborso del prestito. La rata massima del rimborso non può superare il 40% dello stipendio netto, ovvero i due quinti di ciò che si percepisce al netto mensilmente. I prestiti agevolati con delega di pagamento possono avere una durata massima del rimborso che può arrivare anche fino a 120 mesi. Di solito, sono previsti degli importi massimi che si aggirano intorno ai 70.000 € circa.

Gli importi vengono scelti in base alle singole esigenze economiche del richiedente e alle possibilità economiche o alla generosità dell’istituto di credito che li concede. Un altro vantaggio di questi prestiti riguarda il fatto di non doversi ricordare di versare la rata mensile. Per il solo rimborso, infatti, la banca procederà al prelievo mensile della rata direttamente dallo stipendio del debitore.

Di solito, per questi prestiti non viene richiesta la presenza di un garante o di particolari garanzie economiche da presentare e dimostrare. Per questo motivo sono definiti dei prestiti a firma singola. Si tratta di soluzioni ideali soprattutto nel caso dei prestiti con cessione del quinto in corso e che non si possono rinegoziare o cambiare al momento della domanda. L’erogazione del denaro richiesto può avvenire o tramite un assegno circolare oppure tramite bonifico bancario.

Da chi sono concessi i prestiti agevolati con delega di pagamento?

I finanziamenti agevolati con delega di pagamento sono concessi oggi dagli enti pubblici, tra cui ad esempio comuni, regioni e province, ma anche direttamente dall’Unione Europea, oppure anche dagli enti privati. Questi finanziamenti vengono concessi a coloro che hanno tutti i requisiti economici stabiliti per poter ottenere questi finanziamenti. Sono molte le banche, oltre anche agli istituti di credito, che oggi offrono la possibilità di ottenere questo tipo di prestito.

Questi finanziamenti vengono concessi sia alle aziende che anche alle imprese, oltre ai privati. Naturalmente, le imprese e le aziende sono chiamate in questo caso a convertire questi prestiti in degli investimenti che hanno lo scopo di migliorare il loro lavoro e la loro professionalità. Sono dei prestiti che quindi devono essere utili per la crescita dei livelli di occupazione e per il proprio sostentamento economico.

Per chi sono vantaggiosi questi prestiti?

I finanziamenti agevolati con delega di pagamento sono delle soluzioni di finanziamenti particolarmente vantaggiose per molti individui. Sono utili quindi per tutti i dipendenti statali, così come anche per la maggior parte dei dipendenti pubblici e privati che hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Questi prestiti sono perfetti anche per chi ha avuto dei problemi di credito in precedenza, oppure per chi è alle prese con altri impegni economici e finanziari.

Sono delle soluzioni ideali inoltre per chi ha già un prestito in atto, ma ha la necessità di richiedere del denaro extra per affrontare delle spese economiche, anche impreviste. Oggi chi ha già a che fare con un prestito con cessione del quinto può quindi avere la necessità di richiedere del denaro extra. Questo denaro può essere ottenuto quindi attraverso la richiesta di una doppia cessione del quinto con un prestito agevolato. In questo modo, i vantaggi delle due forme di finanziamento possono essere uniti tra di loro.