Prestiti agevolati: a quali affidarsi e perché? Migliori finanziamenti nel 2022

Indice dei contenuti

Quando si ha bisogno di una cospicua somma in denaro, le soluzioni certo ci sono e in molti casi non è poi così complesso ottenerla. Tuttavia, malgrado banche e finanziarie sono sempre disposte ad erogare liquidità, quando il caso e i requisiti lo concedono, determinate categorie di utenti, riscontreranno non poche difficoltà ed è qui che entrano in gioco i prestiti agevolati.

I prestiti agevolati, sono finanziamenti specifici e mirati non solo per determinate categorie di potenziali beneficiari privati, ma anche di aziende e imprese che puntano ad una crescita e sviluppo della propria economica.

Nella guida che segue, vorremmo approfondire proprio l’argomento inerente ai prestiti agevolati e a quali enti di credito affidarsi per non sbagliare nella scelta. Anche voi in procinto di chiedere un prestito? Se siete curiosi di saperne qualcosina in più non perdetevi utili dettagli e consigli pratici al fine di puntare all’offerta migliore per le proprie esigenze.

Prestiti? Certo! Ma quali sono i più comuni?

Quando si parla di prestito, non facciamo altro che specificare una tipologia di finanziamento che, logicamente, può vantare una durata complessiva variabile, ovvero da breve a medio-lunga. Tutto dipenderà dalla natura del suddetto prestito e in particolare dalla somma totale richiesta e concessa. Prima di introdurci nel panorama dei prestiti di tipo agevolato, che necessitano di attenzione mirata, scopriamo tutto quello che c’è da sapere sui prestiti in generale.

Tipicamente i prestiti si differenziano in: Prestito finalizzatoPrestito personale. Ma dove stanno le differenze tra l’uno e l’altro? Ecco di seguito i dettagli utili.

Prestito Finalizzato.

Quando facciamo riferimento al prestito di tipo finalizzato, parliamo nel dettaglio di quel tipo di finanziamento pensato per l’acquisto di un prodotto o bene che sia, oppure di un servizio specifico. L’esempio più semplice che possiamo proporvi per comprendere al meglio quale sia il prestito finalizzato nella sua forma comune, è l’acquisto di un elettrodomestico di qualsiasi genere o ad esempio di un’automobile o del mobilio di casa.

In tali condizioni, il finanziamento verrà avviato personalmente dall’esercente del punto vendita selezionato, che attraverso convenzioni ottenute in precedenza con una o più finanziarie, avrà modo di accontentare al cliente che, da parte sua, si impegna sia ad acquistare l’oggetto o il servizio, ma anche a ripagare a cadenza mensile, le rate stabilite al momento della stesura del contratto di finanziamento.

Questi sono di certo i finanziamenti più facili da ottenere. Anche perché, il potenziale beneficiario non riceverà del denaro, ma solo ed esclusivamente l’oggetto o il servizio richiesto.

Prestito Personale.

Parlando invece del prestito personale, possiamo dire trattarsi del prestito più richiesto e ambito di tutti. Il motivo è dato da una evidente flessibilità e autonomia di spesa assoluta della somma che una banca o una finanziaria concederà ad un cliente ritenuto idoneo. Non vi sarà alcun tipo di vincolo nella gestione della quota erogata e men che meno, il beneficiario, sarà tenuto a giustificare le motivazioni che spingono alla spesa della liquidità ottenuta.

Non sarà sempre privo di ostacoli il percorso che conduce ad un finanziamento simile e le richieste restrittive di garanzie saranno diverse. Questo perché gli istituti di credito, mirano a scongiurare qualsiasi rischio di perdita della somma concessa. Pertanto il loro scopo, sarà quello di erogare il denaro solo a persone che siano, realmente, in grado di restituirlo con i relativi interessi.

Prestiti agevolati? Ma chi li concede? E come fare per scegliere quello giusto per noi?

Il prestito agevolato, contrariamente a quelli comuni, è specifico in casi mirati e con le giuste categorie che, in modo considerevole, vengono ritenute ideali come potenziali ottenitori del finanziamento.

Si tratta di prestiti che presentano vantaggi in termini di costi. Anche la rata mensile e i costi accessori risultano assai più convenienti e quindi più affini ad un target di clienti che, in caso contrario, potrebbero riscontrare difficoltà. Ma qual è il target che può ambire ad un prestito del genere?

  • Utenti giovani. 
  • Lavoratori con un reddito particolarmente basso.
  • Possessori di un contratto di lavoro a tempo determinato. 
  • Studenti. 
  • Imprese e aziende gestite da giovani.
  • Imprenditoria femminile.

Quando si parla di prestiti agevolati, non parliamo solo di persone singole ma anche di imprese. Anche se, in questa specifica circostanza, chi eroga tali prestiti sono gli enti pubblici quali: i Comuni, Province, Regioni. Ma sono anche noti bandi nazionali e fondi europei pensati per incentivare la nascita e lo sviluppo delle imprese, al fine di migliorare il settore economico del territorio.

Per quanto riguarda, invece, i prestiti agevolati, concessi a persone fisiche, in linea di massima essi saranno erogati da istituti di credito privato oppure organizzazioni pubbliche.

Younited.Credit, ad esempio, offre prestiti a tassi particolarmente agevolati, convenienti soprattutto per chi dimostra difficoltà nel sobbarcarsi rate mensili fin troppo imponenti e costi di interessi onerosi.

Conclusioni.

Abbiamo quindi visto quale sia la reale differenza tra un prestito comune che, inevitabilmente, presenterà persino costi accessori più importanti e rate mensili non così contenute, e i prestiti agevolati, utili soprattutto quando ci ritroviamo in condizioni non particolarmente facili in termini economici. Il prestito agevolato sarà quindi possibile da richiedere sia se si è persone fisiche che aziende e imprese.

I cosiddetti “Microprestiti” sono i più frequenti come prestiti agevolati, che consentono di ottenere un capitale ridotto necessario magari per piccole spese e con altrettanti costi vantaggiosi. Stessa cosa varrà per i prestiti d’onore, considerati anch’essi prestiti agevolati.

Sono i finanziamenti particolarmente indicati per gli studenti che richiedono liquidità per pagare gli studi, master o corsi formativi e che è possibile cominciare a saldare a fine percorso accademico.

Consigli utili.

A questo punto, il suggerimento è quello di affidarsi solo a istituti di credito privati professionali e che offrono proposte di prestito agevolato con vantaggi riscontrabili sia nei costi accessori che per quelli specifici delle rate mensili del piano di ammortamento stipulato in fase contrattuale. Alcuni prestiti agevolati sono anche una valida soluzione per i protestati e chi non può offrire sufficienti garanzie, al contrario obbligate nella stipula di un prestito comune con una banca o finanziaria. Non ci resta che augurarvi una migliore scelta!